La Musica come forza della vita e come luce nella tenebra è il messaggio universale ed eterno del mito d’Orfeo e in particolare del capolavoro di Christoph Willibald Gluck ispirato a quella favola antica.

L’Orfeo ed Euridice (1762) per chi ama la musica ha il valore di una professione di fede, simbolo di chi crede nell’energia redentrice della bellezza. 

L’esecuzione di questa partitura avrebbe dovuto chiudere, lo scorso 7 maggio, la Stagione della Camerata Strumentale «Città di Prato».

L’appuntamento è solo rimandato, ma intanto Alberto Batisti ci farà da guida a scoprire il «puro ciel» e il «chiaro sol» che dalla musica di quel capolavoro si irradia sulla nostra anima, contestualizzandolo nella cornice storica e nei suoi contenuti simbolici, che in questi giorni tornano ad assumere un significato speciale e profondo.

Mercoledì 27 maggio, ore 17, per Numero Zero

Conferenza on line.

Per partecipare:

– Scaricare il software Zoom da www.zoom.us, andando sul menu Resources e cliccare su Download Zoom Client. Non è necessaria alcuna registrazione né alcun pagamento.

*Le conferenze sono  limitate a 500 partecipanti*                      

Non è necessario prenotarsi

– Cliccando sul link, Zoom si aprirà e vi accoglierà nella sala d’attesa. Sarete messi on line alle 16:

– Ricordarsi di attivare l’icona in basso a sinistra “Join Audio”

– Il link per partecipare è https://zoom.us/j/99094500550?pwd=Q1lZbXhWbzlrSG93dVRPWUJlVGRSdz09