Jonathan Webb

Webb Jonathan 004 - foto Ilaria CostanzoHa studiato pianoforte, violino, canto corale e direzione d’orchestra a Manchester, dove ha debuttato all’Opera House con West Side Story. Chiamato da Gary Bertini al Teatro dell’Opera di Tel Aviv come direttore stabile ha diretto numerose nuove produzioni tra cui Der Freischütz, Tosca, Madama Butterfly, Macbeth, Samson et Dalila, La Juive, Faust, Cenerentola, L’Italiana in Algeri, L’elisir d’amore, Lucia di Lammermoor, Jenufa, La piccola volpe astuta.
Invitato da numerosi Teatri d’opera in Europa, collabora con i maggiori teatri lirici in Italia. Ha diretto recentemente al Maggio Musicale Fiorentino, al Teatro Comunale di Bologna, alla Sagra Musicale Umbra a Perugia.
Direttore ospite del Teatro Sao Carlo di Lisbona dove ha diretto Eine Florentinische Tragodie, The Miserly Night, Il Barbiere di Siviglia, La Navarraise, Cavelleria Rusticana; a Siviglia The Rape of Lucretia; a Marseille The Saint of Bleeker Street; a Nice L’Histoire du Soldat; a Dublino Le Nozze di Figaro, Falstaff; a Tenerife The Turn of the Screw. Ha diretto a Berlino (Deutsche Oper): Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny, La forza del destino, Carmen; a Vienna (Volksoper) Don Pasquale, Der Zigeunerbaron, Die Zauberflöte; a Colonia La Traviata. Invitato da Valery Gergiev ha diretto Lady Macbeth of Mtsensk in una coproduzione tra la Kirov Opera e la New Israeli Opera.
Ha diretto numerose opere di Britten: The Rape of Lucretia al Maggio Musicale Fiorentino; The turn of the Screw al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Petruzzelli di Bari; The Rape of Lucretia, Peter Grimes, Billy Bud al Teatro Carlo Felice di Genova; A Midsummer Night’s Dream a Bari, Teatro Petruzzelli, a Pisa, Livorno e Lucca, Curlew River (Sagra Musicale Umbra). Al Teatro San Carlo di Napoli Elegy for Young Lovers di Henze e Così fan tutte di Mozart; alla Fenice di Venezia Tancredi e Elegy for Young Lovers; Al Teatro Massimo di Palermo Orfeo di Gluck; a Verona Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte; a Trento Die Entführung aus dem Serail; a Ferrara e Modena The Death of Klinghoffer di Adams; a Livorno e Modena Cavalleria Rusticana e Pagliacci. Ha diretto molte opere a Ravenna, Reggio Emilia e nei Teatri della Toscana (Traviata, Falstaff, Acis and Galatea).
Ha collaborato con importanti registi tra cui Daniele Abbado, Götz Friedrich, Hugo de Ana, Robert Carsen, Graham Vick, Pier Luigi Pizzi, Denis Krief, David Pountney, David Alden, Chiara Muti, Andrea De Rosa.
Ha diretto l’Orchestra di Santa Cecilia a Roma con i Kings Singers, la Camerata Strumentale di Prato, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino a Firenze in occasione del settantesimo compleanno di Henze. È stato piu volte invitato dalla Orquesta Sinfonica de Galicia e dalla Real Filharmonia de Galicia. In Israele ha diretto la Jerusalem Symphony Orchestra, Israel Sinfonietta, Israel Chamber Orchestra. Ha collaborato con numerosi solisti tra cui Shlomo Mintz, Vadim Repin, Fazil Say, Arabella Steinbacher, Louis Lortie, Alexander Toradze.
È stato invitato da diversi festival tra cui Caesarea, A Coruna, Wexford, Caracalla, Settembre Musica con l’Orchestra della RAI di Torino e il Liturgica Festival di Gerusalemme. Invitato da Seiji Ozawa al Saito Kinen Festival in Giappone, ha diretto The Festival Orchestra e gli esembles in tournée in Giappone e Cina. Ha collaborato con orchestre di giovani strumentisti quali la Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, la Young Israel Philharmonic Orchestra, Orchestra e il Coro Giovanile di Santa Cecilia per le musiche di Mendelssohn per Oedipus in Kolonus (in occasione della celebrazione di «Colosseo 2000» con la esecuzione di un concerto\spettacolo nell’anfiteatro per la prima volta dopo 1500 anni). Ha inaugurato la stagione sinfonica 2011 del Teatro San Carlo di Napoli con la prima mondiale di Terra di Luca Francesconi alla presenza del Presidente della Repubblica. Ha ricevuto il «Premio Internazionale Ultimo 900 Pisa 2000 Nel Mondo» (Novembre, 2004).
Dal settembre 2014 è il direttore musicale della Camerata Strumentale «Città di Prato», Orchestra con con cui collabora costantemente dal 2002.