Il tempo della musica

Ciclo di incontri con Alberto Batisti

Ultimo appuntamento mercoledì 31 ottobre al ridotto del Politeama. Ingresso libero

A dicembre le lezioni di Batisti on line sul sito del Comune e della Camerata. L’Assessore Anna Beltrame: “Una grande occasione di cultura, accessibile a tutti”

Mercoledì 31 ottobre si terrà la terza ed ultima conferenza sulla musica in compagnia di Alberto Batisti, direttore artistico della Camerata strumentale «Città di Prato» e responsabile artistico di Rete Toscana Classica.

Un nuovo ciclo di incontri con il maestro Batisti -a ingresso gratuito, al ridotto del Politeama alle 21.15-  per approfondire il concetto di tempo nella storia della musica e la sua declinazione nelle epoche e negli autori. Le lezioni, da non perdere, sono anche un modo per raccontare la musica in relazione alla storia, all’arte, alla letteratura e alla cultura in generale, grazie alla straordinaria competenza di Batisti. Da dicembre sarà possibile rivederle on line sia sul Portale Cultura del Comune, che sul sito della Camerata strumentale, grazie alle registrazioni realizzate da Tv Prato. “È un progetto a cui tengo molto – spiega l’assessore alla cultura Anna Beltrame – perché le capacità di divulgazione di Batisti sono eccezionali edogni sua lezione è un’occasione di gioia oltre che di cultura. Era importante che questo patrimonio non andasse disperso e che fosse accessibile a tutti. Così sarà, fra qualche settimana, grazie a internet”.

Dopo i primi due incontri – seguiti con grande interesse da un pubblico attento e partecipe, nei quali Batisti si è soffermato sul concetto di tempo nella musica a partire dalla civiltà greca per arrivare fino ai nostri giorni -, nell’ultimo appuntamento il tema sarà la scelta del tempo come uno dei fondamenti dell’interpretazione musicale. La serata prevede ascolti comparati di celebri interpretazioni di ieri e di oggi di opere del grande repertorio sinfonico, da Bach a Beethoven.

Le lezioni di Batisti fanno naturalmente da preludio alla stagione concertistica della Camerata strumentale, che si aprirà giovedì 8 novembre, come sempre al Politeama, e della quale è in corso la campagna abbonamenti con tariffe speciali per i giovani. Da non perdere dunque l’ultima lezione al Ridotto e la stagione dei concerti della Camerata: un’occasione preziosa per condividere la bellezza e la gioia della musica.

Il ciclo è organizzato dal Comune di Prato in collaborazione con la Camerata strumentale.